Seleziona una pagina

DICEMBRE E AYURVEDA: CONSIGLI, ERBE, CIBI UTILI AD AFFRONTARE L’INVERNO

Siamo ormai alle porte con l’inverno!

Nel mese di dicembre la natura si ferma, gli animali entrano in letargo e noi dobbiamo assolutamente rinforzare e tenere “calda” la nostra “immunità” per evitare i malanni di stagione!

Cosa consiglia l’Ayurveda per questa stagione?

Come sempre ogni dosha dovrà seguire consigli su misura, ma in generale occorre mangiare cibi di colore rosso, che attivano il nostro sangue impedendo pericolosi ristagni! Tra questi anche un ottimo vin brulè è gradito!

Gli individui Pitta a dicembre

Gli individui Pitta accolgono con un grande benvenuto l’aria fresca e rinfrescante. Il loro appetito potrebbe essere ancora più famelico del solito, per cui assicurati di mangiare in orario per evitare di arrabbiarti (gli individui Pitta non sopportano il ritardo quando hanno fame!). Il corpo ha bisogno di riposo extra in questo periodo dell’anno e Pitta ha bisogno di arrendersi a questo riposo.

Gli individui Kapha a dicembre

I cibi ricchi e grassi rendono il sangue denso e lento che deprime il metabolismo, inducendo gli individui Kapha a dormire troppo in questo periodo dell’anno. Essendo un Kapha cerca di concentrarti sulla qualità del cibo che mangi: so bene che sulla quantità non posso trattenerti!Potresti sentirti stanco e pigro sia fisicamente che mentalmente e questo ristagno riduce ulteriormente l’immunità.
Per “riaccenderla” fai un bagno caldo almeno una volta alla settimana. Vestiti a strati, bevi un bicchiere di vino rosso per scaldare il sangue. Il vino è acuto e pungente e dilata i vasi sanguigni. In piccole quantità il vino stimola delicatamente il fegato, che può essere tossico e congestionato dal freddo. Anche lo zafferano e la curcuma riscaldano e muovono il sangue.

Gli individui Vata a dicembre

Gli individui Vata sono ancora più vulnerabili alla disidratazione. La radice di liquirizia, dolce e delicata può aiutare a inumidire i tessuti. Potrebbe essere indicata una tisana con un pizzico di cannella e liquirizia.
I muscoli possono essere tesi e contratti in questo periodo dell’anno. Potranno apparire crampi muscolari nel collo, nelle spalle e nei piedi. Potrebbe essere necessario mantenersi più flessibili in questo periodo. Utile l’automassaggio (o il massaggio fatto da un professionista) con olio. Cerca di mangiare cibi idratanti (zuppe, vellutate) e ricchi di grassi buoni (avocado, datteri, ghi).

Routine ayurvedica per dicembre

• Per assicurarti che il tuo intestino non lavori oltre il necessario durante la notte, non mangiare dopo le 20:00
• Andare a letto entro le 22:00.
• Assicurati di mangiare una colazione calda prima di uscire al freddo.
• Sorseggia l’acqua calda per tutto il giorno poiché ti aiuta ad idratare e delicatamente ti aiuta a purificarti.
• Mantieni una certa forma di movimento nella tua routine per evitare che il sangue denso si ristagni ancora di più e che i giorni bui ti portino giù di morale.

Dieta per dicembre in rosso!

La natura ci fornisce cibi per lenire il naturale desiderio del tuo corpo di “ricostruire la parte rossa del tuo sangue” e sono il tentativo del tuo corpo di rimettere colore nelle tue guance.
Privilegia i cibi di colore rosso e viola che indicano un’abbondanza di flavonoidi antitumorali e antiossidanti. I sapori di dicembre da preferire sono il dolce, poco salato, pungente e un pizzico di leggera amarezza.

Il sapore dolce ti aiuta a rimanere idratato, il sapore pungente scalda e tonifica il tuo sangue aiutandoti a mantenere le tue guance rosee e la

tua mente vigile, l‘amaro aiuta a decongestionare e disintossicare il corpo; garantendo una forte immunità.

Concedetevi prugne, melograni, mirtilli, barbabietole, alghe e cavoli rossi che alimentano il tuo sangue.

Bevi del vin brulè.

Erbe per dicembre

Il Tulsi (basilico sacro indiano) in una tazza di latte caldo è un perfetto trattamento di dicembre per riscaldare e ripristinare una sana circolazione.
I chiodi di garofano sono un altro potente vasodilatatore e muovono il sangue spingendolo fin sulla superficie della pelle.

Per i polmoni

Per un rimedio casalingo, usa la cannella o il pepe nero.
Usa miele (non scaldato) e cardamomo per distruggere il muco, lenisce il mal di gola e ferma il naso che cola.
La qualità lenitiva della liquirizia è particolarmente utile se le vostre vie aeree vengono asciugate dal riscaldamento secco dei locali.

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *